Come scegliere le temperature giuste del ferro da stiro

Regolare la temperatura prima di stirare è importante, soprattutto se si tratta di capi delicati, difatti, la selezione della temperatura corretta su un ferro potrà fare certamente la differenza, permettendo di avere vestiti ben stirati o  non rischiare di andare a rovinare l’integrità dei tessuti dei capi di abbigliamento. La selezione giusta della temperatura potrà anche rendere la stiratura più facile, ma anche più veloce ed andare a garantire dei risultati semi-professionali.

Una temperatura non giusta potrebbe comportare un lavoro maggiore o addirittura una bruciatura oppure un danneggiamento impossibile da riparare. Oggi, però gran parte dei ferri da stiro sono dotati di un’ automatica funzione di selezione della temperatura, che  consente la regolazione del calore in base alle differenti tipologie di tessuto da stirare.

Quali temperature impostare prima di stirare?

Ciascun ferro da stiro si differenzia rispetto agli altri modelli presenti sul mercato, dunque prima di dover procedere alla stiratura dei capi sarà importante il controllo delle temperature consigliate dall’azienda produttrice, andando a seguire in ogni caso le relative raccomandazioni in genere riportate nel libretto d’istruzioni.

E’ comunque possibile capire quali siano le temperature medie da impostare per stirare i vari capi a seconda del tipo di tessuto di cui sono costituiti. Ecco  importanti linee guida utili sul sito Ferridastiroconcaldaia.it, per poter impostare le temperature maggiormente appropriate per la stiratura dei differenti tipi di tessuto.

Prima di iniziare a stirare è opportuno suddividere i capi in base alla tipologia di tessuto. Così si potrà cominciare coi capi che necessitano di temperature più basse, per poi proseguire con quelli che necessitano di temperature superiori incrementando in modo graduale la temperatura del ferro.

Se i capi sono costituiti da diverse tipologie di fibre, si dovranno seguire sempre le indicazioni consigliate dal produttore, andando a leggere oculatamente l’etichetta del vestito da dover stirare, laddove vengono riportate spesso informazioni rilevanti. Altrimenti si potrà prendere come riferimento il tessuto richiedente la temperatura più bassa, considerando solo tale valore.

In particolare per i capi in cotone, sarà consigliabile stirare con un elevato calore qualora il capo è ancora umido. Se invece il tessuto è asciutto bisognerà inumidirlo prima di stirarlo, spruzzando dell’acqua vaporizzata o usando il pulsante spray disponibile sul ferro.
Se invece si tratta di capi in seta, sarà necessario usare un calore medio ed andare a stirare dalla parte interna, dunque al rovescio.
Infine, se si tratta di capi in lana, basterà usare un panno pressante come con la seta e stirare a vapore con una media temperatura.