Quale fornello da campeggio scegliere per brevi vacanze?

Non si tratta di un semplice accessorio a corredo della nostra vacanza in campeggio, ma di un elemento fondamentale e pertanto la sua scelta non può essere improvvisata all’ultimo momento: parliamo dei fornelli da campeggio.

Sia che siate navigati avventurieri, sia che vi stiate solo ora avvicinando alla natura e vogliate apprezzarla al meglio con una vacanza in campeggio, il fascino del prepararsi il pranzo in campeggio, circondati non dalle mura di casa, ma dai colori della natura, è sempre molto attraente. Per farlo al meglio, servono i giusti ingredienti, ma anche le giuste attrezzature. Vediamo quali possibilità offre il mercato per la scelta di un fornello da campeggio che possa soddisfare le varie esigenze.

Prima di considerare costo e caratteristiche di un fornello da campeggio, devono essere considerati alcuni aspetti relativi alla vostra vacanza: mezzo di trasporto, tipologia di campeggio, durata della vacanza e reperibilità nella zona di combustibile per il nostro fornello.

Nel caso di una vacanza per la quale si possa contare su mezzi di trasporto spaziosi e non si abbiamo grossi problemi di spazio nel nostro mezzo, la scelta di un classico fornello alimentato a bombola di gas consente comodità, grazie alla presenza di più fuochi, nel preparare le nostre pietanze, sebbene il suo trasporto, a causa delle dimensioni non ridotte, possa essere impegnativo soprattutto per la presenza della bombola di gas. Necessario inoltre poter contare sua una buona superficie di appoggio stabile e pianeggiante. Ponendo l’attenzione sull’aspetto economico, nella scelta di questo tipo di fornello incide, sulla spesa iniziale, anche il costo della bombola, ma si deve considerare che trattandosi di bombole ricaricabili, tale costo è sostenuto soltanto all’inizio. Di questa tipologia di fornelli ne esistono alcuni anche spartani e dalla struttura essenziale con un unico supporto in ghisa per il fuoco.

Se lo spazio che avete a disposizione è invece più ridotto e volete contare su una maggiore libertà di movimento, una scelta che punta sulla maggiore comodità è quella che guarda invece ad un fornello da bistro o fornellino da tavolo, di dimensioni più ridotte ed alimentato da una cartuccia di gas al suo interno. Dimensioni più ridotte e presenza di una bombola compresa nella struttura del fornello garantiscono semplicità nella sua movimentazione. Nella scelta di questo fornello da campeggio, non dimenticate di verificare nella zona di vacanza la reperibilità delle cartucce di ricarica. Tali cartucce di ricarica non sono disponibili facilmente in tutti i paesi, ma per una breve vacanza, presumibilmente quindi in Italia, non dovrebbero sussistere difficoltà nel reperire le ricariche.

Nel caso in cui la vostra vacanza sia improntata alla leggerezza e alla facilità di movimento, la scelta di un classico fornello da campeggio a gas potrebbe essere la scelta migliore: un semplice fornello montato direttamente su una piccola bombola di gas. I vecchi modelli di questi fornelli da campeggio non potevano essere utilizzati nel caso di vento forte a causa di una fiamma libera che facilmente si spegneva. Le migliorie tecniche introdotte su questi fornelli, con una struttura a nido d’ape, consentono ora una maggiore protezione della fiamma e quindi la possibilità di utilizzare il fornello anche in giornate ventose senza essere costretti più volte a riaccendere la fiamma.

Qualora la vostra scelta cadda su quest’ultimo modello di fornello da campeggio, non deve essere trascurata la compatibilità delle bombole: se é pur vero che si possono reperire facilmente in molti paesi é anche vero che va verificata con attenzione la compatibilità degli attacchi bombola\fornello al fine di evitare di ritrovarsi con una bombola nuova ma inutilizzabile. Se siete amanti delle vacanze in campeggio sarete sicuramente anche amanti della natura e quindi considerate che le bombole di gas di questo tipo di fornello solitamente non sono ricaricabili e quindi una volta esaurite vanno trattate come rifiuto e smaltite come tale.

Nell’ambito della famiglia dei fornelli da campeggio alimentati a gas si può quindi spaziare fra vari modelli e marche che possono accontentare tutte le esigenze e tutte le capacità di spesa dei campeggiatori.

Sebbene già ampia, la scelta tuttavia non si esaurisce qui: fino ad ora abbiamo considerato tutti fornelli da campeggio alimentati a gas, ma esistono modelli di fornello da campeggio anche alimentati da elettricità, che vi consentono di evitare la problematica della reperibilità del combustibile e quindi molto adatti a chi sceglie magari esperienze di campeggio laddove sia possibile collegarsi ad una fonte di energia elettrica o si ha a disposizione un generatore.

Facilmente trasportabile ovunque, privo dell’ingombro e del peso della bombola di combustibile, un fornello da campeggio alimentato elettricamente consente una rapidità di utilizzo: si collega il cavo e potete subito iniziare a preparare le vostre ricette grazie alla piastra (o alle piastre, nel caso di modelli di maggiori dimensioni) che raggiungono rapidamente la temperatura di utilizzo e permettono cotture diferenziate grazie, su alcuni modelli, ad un termostato per ciascuna delle due piastre. Attenzione che la rapidità di riscaldamento delle piastre su questo tipo di fornello e la mancanza di una fiamma visibile, richiedono attenzione al fine di evitare scottature. Sono in commercio anche modelli di fornelli elettrici dotati di coperchi, che possono essere richiusi sulle piastre dopo l’uso, evitando che qualcuno, magari bambini, possa toccare le piastre ancora calde.

Esistono vari modelli di fornelli elettrici da campeggio, con potenze fino ai 2000 W ed oltre, che garantiscono rapidità nei tempi, ma per tali modelli é necessario verificare di poter disporre della necessaria potenza: alcune aree attrezzate non hanno disponibili tali potenze oppure sono disponibili pagando un sovrapprezzo.

Sia che optiate per un fornello alimentato a gas, sia che preferiate invece una alimentazione ad elettricità, nel caso di fornelli a più fuochi\piastre, tenete in considerazione non solo la dimensione complessiva del fornello, ma anche la distanza tra i due fuochi al fine di valutare se possono effettivamente essere utilizzati in contemporanea in base alla dimensione delle pentole.

Infine una considerazione la meritano anche i fornelli da campeggio alimentati ad alcol che puntano su una struttura semplice e su un combustibile facilmente reperibile ovunque. In questo caso va considerata la potenza poco elevata garantita da questo tipo di fornelli e le temperature a cui vengono utilizzati: una temperatura esterna di pochi gradi sopra lo zero limita certamente l’efficacia di questo tipo di fornelli.

Ricapitolando, considerate:

– il contesto in cui si svolgerà la vostra breve vacanza;

– mezzo di trasporto e spazio a disposizione;

– quantità di pietanze da preparare;

Buon campeggio!