Sono un aiuto in cucina e per portare in tavola cibi ben tagliati

Le affettatrici elettriche sono un must have irrinunciabile ormai e grazie alla diffusione elevatissima sono presenti in moltissime case rappresentando un ottimo strumento per presentare i propri piatti in tavola in modo perfetto. Comperarne una è però reso un po’ difficoltoso non solo per la grande diffusione della macchina ma anche per l’elevata quantità di modelli presenti in commercio. Quindi sarebbe utile, prima di procedere con un acquisto che potrebbe rivelarsi errato, leggere questo sito miglioreaffettatrice.it dove troverete tantissime indicazioni utili per essere alla fine soddisfatti.

Dunque dicevamo che le affettatrici domestiche sono di numerosi tipi, tante quante le diverse tipologie di cibi da tagliare ma anzitutto capiamo come funzionano queste macchine che vanno con l’elettricità.
Hanno un uso abbastanza intuitivo. Anzitutto bisogna appoggiare sul piatto “porta merce” il prodotto da tagliare. Posizionato, dobbiamo assicurarlo perché non si sposti; la cosa è possibile grazie ad un braccio pressa merce e ad una serie di dentini che permettono al braccio di tenere fermo il cibo da tagliare evitando che scivoli. Solo dopo questo passaggio potremo procedere con l’accensione della macchina restando perfettamente in sicurezza. Avviato il motore potremo procedere al taglio. Al braccio “pressa merce” è collegata una maniglia con cui si guida verso la lama il carrello con il prodotto da affettare. Il movimento è ripetitivo: chi taglia deve allontanare e riavvicinare a sé il carrello perché solo così avverrà il taglio.
Lo spessore del taglio è facilmente regolabile grazie ad un’apposita manopola che muovendosi verso destra o sinistra otterrà una fettina più sottile o più alta. Lo spessore per un’affettatrice domestica si differenzia dal modello e in linea di massima si va dai 14 ai 20 millimetri circa.

Tra i tanti modelli di affettatrici esistono poi anche quelle con il piedistallo specialmente utilizzato nelle affettatrici a volano o quelle professionali. Il piedistallo è praticamente una colonna che sorregge la struttura dell’affettatrice e con questa struttura, occuperanno ancora meno spazio delle altre. E’ però un po’ difficile trasportarla per la pesantezza dei materiali con cui è realizzata.